CONSONANZE: Conoscenza. Condivisione. Convivialità.

 In Senza categoria

Martedì 19 Novembre h 19.30, presso la Trattoria Decoratori e Imbianchini (Via Lanfranchi 28, Torino) debutta CONSONANZE Conoscenza. Condivisione. Convivialità.
Rassegna tra parole e note dal Villaggio alla Comunità Urbana:
la “rassegna di musica, parole e incontri tra cultura dell’integrazione ed impegno civile”, diretta da Simone Campa che vuole fare della musica, linguaggio universale per eccellenza, uno strumento di dialogo e di connessione, per ritornare alla funzione che ha primariamente ricoperto in ogni comunità umana: non solo intrattenimento performativo quindi, ma declinazione fondamentale per veicolare relazioni e conoscenza. Ogni appuntamento musicale sarà arricchito da racconti, narrazioni, storytelling e spunti di riflessione ed ovviamente dalla proposta gastronomica di una apericena di qualità, volto a creare il giusto clima di convivio grazie ai sapori local della tradizione tipica piemontese.

Al centro della rassegna temi quanto mai attuali: migrazioni di oggi, con la memoria viva e presente in quelle di ieri, minoranze linguistiche e confini, integrazione ed inclusione, incontro tra culture, interazione e confronto di generazioni. Il tutto intrecciandosi a tradizioni musicali differenti, apparentemente distanti, sintonizzate tra loro, e parole che narrano storie, esperienze dirette, percorsi di vita.

La casa che ospita CONSONANZE è la Trattoria Decoratori e Imbianchini, che nasce in origine proprio con l’identità di luogo di incontro comunitario in qualità di Storica Società di Mutuo Soccorso di Torino; oggi, continuando la sua mission sociale, accoglie una rassegna che unisce convivialità ed incontro, dando vita ad uno spazio di condivisione e celebrazione delle differenze, creando occasioni di apertura alla diversità e confronto costruttivo.
Il primo dei sette appuntamenti mensili che si svilupperanno fino a maggio 2020, è fissato per martedì 19 novembre con l’inizio dell’apericena alle ore 19,30 a base di specialità piemontesi e vini scelti e alle ore 20,30 con il lancio del format tra parole e note di CONSONANZE.

Nella parte di storytelling si alterneranno Fabrizio Vespa, giornalista musicale, scrittore, direttore artistico di rassegne e festival, Modou Gueye, esperto di progetti internazionali, presidente dell’Associazione Sunugal, Tiziana Ciampolini, autrice del libro “Comunità che innovano” e Simone Campa, musicista, direttore artistico di Orchestra Terra Madre e La Paranza del Geco.

Nella parte musicale invece sotto il titolo “AfroVesuvio: tra Val Vermenagna, Napoli e Dakar” presentata da “Simone Campa & I Suoni della Terra” si esibiranno Aliou Ndiaye Taxuraan (Dakar, Senegal), voce, xalam e sabar, dall’Orchestra Nazionale del Senegal: dialetti e atmosfere d’Africa, Simone Campa (Torino, Puglia), voce, chitarra battente, flauti e tamburi a cornice da La Paranza del Geco: i suoni arcaici del Mediterraneo Robi Avena (Robilante, Cuneo), fisarmonica / da Gran Bal Dub e La Quimera: le melodie della minoranza linguistica occitana Riccardo Esposito Abate (Somma Vesuviana, Napoli), voce, tamurro vesuviano, da suoni di ritualità pagane delle comunità dell’entroterra partenopeo.

Per INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI: 011 819 0672
(50 posti disponibili)

Aperitivo/cena musicale 18 euro
Ingresso più una consumazione 10 euro

Post recenti